Iscriviti
alla
Newsletter

Un convegno, una mostra e un gemellaggio per celebrare i 50 anni della denominazione Vernaccia di San Gimignano

Il Consorzio della Denominazione San Gimignano dedica il prossimo 7 maggio ai festeggiamenti della Vernaccia di San Gimignano con tre eventi: alle ore 9,30 il Convegno “A cent'anni” presso il Teatro dei Leggieri in Piazza del Duomo, alle ore 16 nella Rocca di San Gimignano il gemellaggio con la Vernaccia di Oristano e quella di Serrapetrona, a cui segue, alle ore 16,30, l'inaugurazione della mostra fotografica “1276 – 1966 – 2016 Documenti e Immagini della Storia della Vernaccia di San Gimignano”
6 Maggio 1966, sul numero 110 della Gazzetta Ufficiale viene pubblicato il conferimento della denominazione di origine alla Vernaccia di San Gimignano: è il primo vino italiano ad ottenerla. Arriva così a compimento il contenuto del DPR del 3 marzo 1966, prima applicazione della L. 930/1963, che stabilisce l'istituzione della denominazione di origine per i vini.
Cinquant'anni dopo, il 7 maggio 2016, il Consorzio della Denominazione San Gimignano celebra la ricorrenza: con il convegno: “A cent'anni”, a cui seguirà la mostra fotografica sulla Vernaccia di San Gimignano, “1276 – 1966 – 2016 Documenti e immaggini della Storia della Vernaccia di San Gimignano”, e il gemellaggio con le altre Vernacce d'Italia, quella di Oristano e quella di Serrapetrona.
Il convegno ha lo stesso titolo, “A cent'anni”, dell'indagine di mercato svolta per il Consorzio della Vernaccia di San Gimignano dal prof. Alberto Mattiacci - Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese all'Università La Sapienza di Roma, Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale – che verrà presentata in questa occasione. Un titolo non casuale, che vuole sottolineare come il territorio e tutti i produttori nell'anno del cinquantenario guardino al futuro della denominazione, da costruire in continuità con quanto fatto nei primi 50 anni di vita. Partendo da un dato acquisito: l'importanza delle denominazioni per affrontare le sfide del mercato globale.
Al convegno condotto dal giornalista RAI Pietro Di Lazzaro, a cui è stato invitato il Ministro per le Politiche Agricole Maurizio Martina, interverranno oltre al prof. Mattiacci la presidente del Consorzio Letizia Cesani, il prof. Michele Antonio Fino dell'Università degli studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, il Presidente di Federdoc Riccardo Ricci Curbastro, il Presidente di Assoenologi Riccardo Cotarella. Chiuderà i lavori l'intervento dell'Assessore Regionale Marco Remaschi.
Alle ore 16 presso Villa della Rocca si svolgerà il gemellaggio delle tre Vernacce d'Italia: San Gimignano, Oristano, Serrapetrona, con gli interventi dei Presidenti della Camera di Commercio di Siena, Massimo Guasconi, della Camera di Commercio di Oristano, Pietrino Scanu, della Camera di Commercio di Macerata, Giuliano Bianchi, a cui seguirà una degustazione dei tre vini gemellati.
Alle 16,30, sempre presso la Rocca di San Gimignano, verrà inaugurata la mostra che il Consorzio, in collaborazione con l'Associazione Strada del Vino Vernaccia di San Gimignano, ha voluto dedicare ai 750 anni di storia della denominazione: “1276 – 1966 – 2016 Documenti e immaggini della Storia della Vernaccia di San Gimignano”, curata dall'ex sindaco di San Gimignano Marco Lisi, che taglierà il nastro insieme alla Presidente del Consorzio Letizia Cesani, al Presidente della Strada del Vino Luca Massi e al Sindaco di San Gimignano Giacomo Bassi.